Orto sinergico: anche le piante coltivano amicizie

L’agricoltura sinergica è un metodo di coltivazione che promuove i meccanismi di auto-fertilità del terreno attraverso la biodiversità, l’assenza totale di lavorazioni del suolo, l’uso della pacciamatura organica permanente anziché dei fertilizzanti chimici di sintesi, l’individuazione negli orti di percorsi dove camminare e dove invece coltivare, al fine di evitare il compattamento del suolo.  …

Coltivare la Felicia per un balcone sempre fiorito

Desiderate un balcone sempre fiorito? Ecco la guida per coltivare la Felicia. Può essere utilizzata in giardino anche come bordura per aiuole e vialetti o in vaso.

Tessuti 100% naturali: scegli una coccola per la tua pelle

Possiamo contribuire a ridurre l’inquinamento partendo (anche) dall’abbigliamento.

Scegliere fibre naturali e biologiche è il primo passo per rispettare l’ambiente e la nostra pelle.

Partiamo da un consiglio per scegliere l’abbigliamento ecobio, imparando la differenza tra i vari materiali.
– Cotone, lana e seta sono propriamente detti biologici e sono certificabili.
– Canapa, bamboo, eucalipto, lino e ortica sono invece ecofriendly (garantiscono un ridotto impatto ambientale, non richiedendo l’utilizzo di pesticidi).

Miraggio OGM: nuove autorizzazioni della Commissione Ue per le importazioni

La Commissione europea ha adottato cinque autorizzazioni per nuovi organismi geneticamente modificati sia per uso alimentare che per mangimi.

Di cosa si tratta? Due nuove varietà di cotone e tre di mais, nonché il rinnovo della licenza per il mais (noto con la sigla Mon810), unica pianta transgenica autorizzata per la coltivazione nell’Unione Europea.

La decisione riguarda esclusivamente le importazioni, non le coltivazioni.

Rosa: guida pratica per lotta all’oidio con metodi naturali

La scarsa ventilazione e la temperatura mite favoriscono la virulenza delle malattie crittogamiche delle rose che in questo mese appaiono in tutta la loro maestosa fioritura. Sulla pagina superiore delle foglie a volte si può notare una muffa biancastra, appaiono bollose e accartocciate.

Oltre alle foglie, l’oidio (Sphaerotheca pannosa) può colpire anche i rametti e i giovani germogli che diventano deboli, rachitici, contorti e vengono ricoperti da uno spesso feltro bianchiccio; se l’attacco avviene sui boccioli, non schiudono le corolle. Ecco come effettuare una lotta all’oidio con metodi naturali

Papaya: il frutto dalle mille proprietà. Studi scientifici a confronto

Il frutto acerbo della Papaya contiene molti più enzimi papaina, chimopapaina e papaialisozima rispetto al frutto maturo.
Le vitamine, i minerali e gli oligoelementi di cui la Papaya è ricca, svolgono la funzione di “coenzimi”.
I frutti di papaya sono ricchi di flavonoidi, vitamina C, oligoelementi con azione “coenzimatica” (magnesio, potassio, selenio, ferro, calcio in forma naturale biologica assimilabile), tiamina e papaina, principio ad attività proteolitica utile nei problemi digestivi e dell’apparato gastrico.

Le potenzialità curative dell’Aloe: studi scientifici a confronto

L’Aloe vera è una pianta succulenta, perenne, autosterile, della famiglia delle Liliaceae che predilige i climi caldi e secchi. Le foglie dell’aloe contengono sostanze essenziali alla sopravvivenza della pianta nelle condizioni pedo-climatiche estreme dove cresce spontanea. La moltiplicazione dell’aloe avviene per seme o per divisione dei polloni che si formano alla base della pianta. Proprietà:…

Canapa: nei semi una fonte di calcio, ferro, potassio e vitamina E

I semi di canapa sono tra le poche proteine di natura vegetale a contenere tutti gli aminoacidi necessari per il nostro organismo. Favorisce il ricambio cellulare nonché contribuiscono al mantenimento del sistema ormonale ed al ricambio del liquidi, evitando ritenzione idrica. In 100gr: –  281 Kcal – 210 mg di Calcio – 10.56 mg di…

Vitamina B12: alterazione della capacità di assorbirla è causa di carenza.Non l’astensione dal consumo di cibi animali

Tutti i nutrienti si trovano in maniera bilanciata, in un concerto sinergico in cui l’uno coadiuva l’azione e l’assorbimento dell’altro, solo nella verdura e nella frutta fresca, cruda, biologica. La vitamina B12 di sintesi è denominata ‘cianocobalamina’ poiché è ottenuta come prodotto di scarto della streptomicina dalla quale viene estratta utilizzando ione cianidrico per cui…