Sacchetti bio a pagamento: ecosostenibilità, racket e illegalità

A pochi giorni dall’introduzione dell’obbligo di usare i soli sacchetti biodegradabili a pagamento per pesare sia l’ortofrutta che qualsiasi merce sfusa, vogliamo affrontare un argomento che molti sottovalutano: il racket dei sacchetti biodegradabili

Annunci

Tessuti 100% naturali: scegli una coccola per la tua pelle

Possiamo contribuire a ridurre l’inquinamento partendo (anche) dall’abbigliamento.

Scegliere fibre naturali e biologiche è il primo passo per rispettare l’ambiente e la nostra pelle.

Partiamo da un consiglio per scegliere l’abbigliamento ecobio, imparando la differenza tra i vari materiali.
– Cotone, lana e seta sono propriamente detti biologici e sono certificabili.
– Canapa, bamboo, eucalipto, lino e ortica sono invece ecofriendly (garantiscono un ridotto impatto ambientale, non richiedendo l’utilizzo di pesticidi).

Green Station: stop nuove costruzioni, è ora di riqualificare

Il progetto Green station di Legambiente ha l’obiettivo di recuperare le stazioni abbandonate e promuovere progetti che abbiano finalità sociali d’interesse collettivo.

Attualmente le Green Station sono ben cinque: a Brenna Alzate (Lombardia), San Stino di Livenza (Veneto), Pescara centrale (Abruzzo), Potenza superiore (Basilicata) e Anzio (Lazio).

Il Natale più buono? E’ Veg

Essere vegetariani per scelta etica di amore verso tutti gli animali (anche a Natale), rende questa festa ancora più buona.

Alberi di Natale ecologici: le più belle idee fai da te

Winter is comming “ è tempo di decorare le nostre case!

 Diamo spazio alla creatività e recuperiamo pallet di legno, adesivi, rami e cartone.

In questo articolo troverete le idee più originali e semplici per rendere ecosostenibile il vostro Natale!

Vivere green: gli studi scientifici scoprono l’elisir di eterna giovinezza

Vivere nel verde rende felici? Gli studiosi  della “Exeter University”  non hanno dubbi. Secondo un’analisi effettuata su 10.000 individui è stato confermato che chi abita in aree ricche di prati, boschi e spazi verdeggianti riesce a contenere molto meglio lo stress ed è più produttivo. Ma è sempre più cool resistere alla digital detox.

Semi e grembiulino: la buona educazione a scuola (ri)parte dalla zappa

Come sempre, l’esempio migliore lo danno i grandi.

E se il Preside dell’Itsos Albe Steiner di Milano è anche un ottimo agricoltore, la soluzione per ristabilire un dialogo con gli studenti indisciplinati è servita.

Il ritorno alla Terra (ed alla zappa) da una “punizione” per chi fa il bullo, fuma in classe, o compie le tipiche stoltezze giovanili con l’alibi dell’impunità, si trasforma in un’opportunità per imparare qualcosa di nuovo e utile.

Compost: rivitalizza il terreno in 3 step

Con questa guida potrai ottenere un compost con il quale apportare sostanze umiche dall’azione ammendante e arricchire di preziosi minerali il terreno che risulta rivitalizzato anche grazie all’incremento della biodiversità della microflora nel suolo

Perché dovresti goderti la tua estate con un Digital Detox

Quando oggi vedo giovani menti assorte su piccoli schermi luminosi perdersi la vita che sempre ci circonda, sussulto d’impazienza per distrarli dai loro impotenti stati emotivi e riportarli a condividere anche per solo un minuto, un gioco, uno scherzo, due parole o una stretta di mano.

La sinergia comincia nell’orto

Guida alla costruzione di un bancale ed alla creazione delle migliori consociazioni. Nell’impianto di un orto è, opportuno non sottovalutare l’importanza delle consociazioni perché permettono di contenere gli attacchi parassitari, creano suolo fertile attraverso i propri “essudati radicali” e danno vita a un sistema dinamico dove le piante partecipano attivamente al benessere reciproco. 

Packaging sempre più green

La scelta dei materiali dovrebbe essere obbligatoriamente orientata al principio della minimizzazione dell’impatto ambientale degli imballaggi, e rispondere ai seguenti criteri:
– conformità con la legislazione sull’igiene e la sicurezza;
– riduzione dei materiali d’imballaggio che non abbiano una funzione di protezione del prodotto o un ruolo nella distribuzione dello stesso al consumatore;
– impiego, quando possibile e in relazione alla natura del prodotto, di materiali che siano biodegradabili;
– impiego, quando possibile, di imballaggio riutilizzabile.