Olio di cocco: il brucia-grassi che, in più, nutre le cellule cerebrali

L’acido laurico di cui è ricchissimo il cocco (presente anche nel latte materno) è formidabile nella difesa dai virus influenzali, herpetici, del morbillo, dai batteri gram-negativi e dai protozoi (American Society for Nutrition); altrettanto buone quantità di acido caprilico contribuiscono a contrastare la presenza della Candida Albicans. Ecco come coltivarlo.

Olio di cocco: energetico, antivirale, antifungino

  L’acido laurico, abbondantemente presente nell’olio di cocco (52 %) non trattato e nell’olio di semi di palma ( 50 %), come pure nel latte materno (3-5 %) e di capra (4-6 %), è un alimento che nell’apparato digerente viene convertito in monoleina. In condizioni fisiopatologiche alterate, come un’infezione, è un potente antidoto antivirale, antifungino, antimicrobico, antiprotozoario e aiuta a rimuovere la flora microbica patogena intestinale che causa…