Cachi antistress: la dolcezza che idrata la tua pelle

I cachi sono preziosi elisir per la salute, un rimedio naturale per inappetenza e stress psicofisico, un concentrato di vitamine del gruppo B, vitamina A, vitamina C, potassio e rame, utili a rafforzare il sistema immunitario durante la stagione autunnale. Ottimi per la preparazione di una maschera rigenerante per la pelle del viso. In questo articolo vi diamo la ricetta passo passo

Laboratorio creativo “Piccoli orti crescono. Coltiva nuove idee (bio)” a Palermo

Sabato 10 Novembre 2018 alle ore 11.00 presso la Fiera del Mediterraneo a Palermo avrete l’occasione di partecipare ad un laboratorio pratico per imparare a coltivare un orto biologico in balcone o nella vostra terrazza. Ci troverete al Padiglione n.16 nell’area “piazza”.

L’evento dal titolo “ Piccoli orti crescono: coltiva nuove idee (bio)” è un Progetto di condivisione ideato per la 5° Edizione della fiera del consumo critico “Fa’ la cosa giusta! Sicilia” ed è curato dallo Staff del sito http://www.lamentapiperita.com, in qualità di Partner della Fiera

Bonus Verde: è ora di rifarsi il giardino. Detrazioni del 36% per spese fino a 5.000 euro

Bonus Verde: è ora di rifarsi il giardino.Vivere nel verde rende felici? Assolutamente si, ed il verde privato da quest’anno usufruirà di incentivi statali. Quindi ad essere felice sarà anche il vostro portafoglio!Un incentivo importante visto che oggi in Italia ogni abitante ha a disposizione 31,1 solo metri quadrati di verde urbano. Ecco di cosa si tratta.

I sensi del cioccolato: oltre 400 aromi tutti da scoprire

Il cioccolato, in particolare quello fondente e amaro, sprigiona oltre 400 aromi, coinvolgendo tutti e cinque i sensi. La degustazione inizia  dall’aspetto estetico ( colore, lucentezza, aspetto). Poi si passa all’udito: il tipico “snap” è il suono prodotto spezzando il cioccolato con le mani. Contiene più di 380 sostanze benefiche: fra queste, i flavonoidi e la serotonina che migliora l’umore.

Tessuti 100% naturali: scegli una coccola per la tua pelle

Possiamo contribuire a ridurre l’inquinamento partendo (anche) dall’abbigliamento.

Scegliere fibre naturali e biologiche è il primo passo per rispettare l’ambiente e la nostra pelle.

Partiamo da un consiglio per scegliere l’abbigliamento ecobio, imparando la differenza tra i vari materiali.
– Cotone, lana e seta sono propriamente detti biologici e sono certificabili.
– Canapa, bamboo, eucalipto, lino e ortica sono invece ecofriendly (garantiscono un ridotto impatto ambientale, non richiedendo l’utilizzo di pesticidi).

Green Station: stop nuove costruzioni, è ora di riqualificare

Il progetto Green station di Legambiente ha l’obiettivo di recuperare le stazioni abbandonate e promuovere progetti che abbiano finalità sociali d’interesse collettivo.

Attualmente le Green Station sono ben cinque: a Brenna Alzate (Lombardia), San Stino di Livenza (Veneto), Pescara centrale (Abruzzo), Potenza superiore (Basilicata) e Anzio (Lazio).

Proteggere i vasi in inverno: 3 semplici regole

Come conservare I vasi che hanno ospitato nell’estate la fioritura stagionale e ormai vuoti? Per i vasi di terracotta è necessario, prima di riporli per il prossimo anno, seguire poche semplici regole.

La rivoluzione del marketing etico

Perché un agricoltore dovrebbe interessarsi al marketing?

Con la presa di consapevolezza del consumatore è iniziata la rivoluzione dell’acquisto a km zero. Analizziamo un po’ come è cambiato l’approccio del consumatore nel momento dell’acquisto e l’innovativo approccio del marketing etico.

Packaging sempre più green

La scelta dei materiali dovrebbe essere obbligatoriamente orientata al principio della minimizzazione dell’impatto ambientale degli imballaggi, e rispondere ai seguenti criteri:
– conformità con la legislazione sull’igiene e la sicurezza;
– riduzione dei materiali d’imballaggio che non abbiano una funzione di protezione del prodotto o un ruolo nella distribuzione dello stesso al consumatore;
– impiego, quando possibile e in relazione alla natura del prodotto, di materiali che siano biodegradabili;
– impiego, quando possibile, di imballaggio riutilizzabile.

Record export agroalimentare (+8%), preoccupa “agropirateria” internazionale

Secondo un’ analisi della Coldiretti sui dati Istat relativi a commercio estero regionale nel primo trimestre del 2017 in riferimento dallo studio della Cgia di Mestre si registra un record storico per l’export del Made in Italy agroalimentare con una crescita media dell’8% . Ma preoccupa l’agropirateria internazionale che fattura 60 miliardi di euro all’anno.