Prezzemolo: ricco di apigenina e multivitaminico

Il prezzemolo è ricco di apigenina che provoca apoptosi delle cellule cancerose nel pancreas, al seno e ai polmoni. Indispensabile per insaporire i piatti e per il nostro benessere. Ecco la guida per coltivarlo con metodo biologico

Ceci: superfood per diete veg

l cece (Cicer arietinum) è una leguminosa importante da consumare nelle diete vegetariane e dei celiaci poichè costituisce un’importante fonte di proteine alternative, fibre e minerali (calcio, magnesio, ferro fosforo, potassio), vitamine A, B1, B2,  B3. Impara a coltivarlo con la nostra guida bio

Aloe vera: medicina naturale per il tuo organismo

Originaria dell’Africa settentrionale l’Aloe vera (sin. Aloe barbadensis Miller) era
menzionata già da Ippocrate e da Plinio il Vecchio come pianta miracolosa; infatti la linfa gelatinosa all’interno delle foglie di tre anni contiene sostanze antisettiche in grado di debellare virus, batteri e funghi, acidi antinfiammatori che stimolano la crescita dell’epitelio, curano bruciature, ulcere, infiammazioni del pancreas, del colon, dei reni e del fegato, una ventina di polipeptidi che, in sinergia con le precedenti sostanze menzionate, stimolano il sistema immunitario sino a eliminare le cellule cancerogene

Coltivare la menta: 3 consigli per mantenerla sana tutto l’anno

Per fare il pieno di freschezza, regalatevene una collezione. Molto apprezzata in cucina, facilissima da tenere in vaso. La menta era già largamente utilizzata nella medicina Cinese per le proprietà calmanti e antispasmodiche. Ippocrate la considerava uno stimolante e Plinio ne decantava l’azione analgesica. Il genere Mentha è tra i più complessi del Regno Vegetale per la…

Rucola: l’insalatina più ricca di vitamina K

La rucola è una insalatina piccante molto apprezzata per la sua fragranza e il gusto un po’ amaro, ma è anche una delle più rustiche brassicaceae ( comprende cavoli e  broccoli) che cresce spontaneamente nelle aree del Mediterraneo. Ecco le proprietà e i metodi di coltivazione bio

Rosmarino:l’alleato naturale per una vita multitasking

Il rosmarino (Rosmarinus officinalis, L.) è un arbusto sempreverde appartenente alla famiglia delle Lamiaceae, diffuso nelle zone costiere dell’Europa meridionale e del bacino del Mediterraneo. Proprietà: Nella lunga tradizione delle erbe studiate per gli effetti curativi, il rosmarino, collegato con il miglioramento e lo sviluppo delle capacità cognitive e della memoria, è stato utilizzato nella preparazione…

Feijoa sellowiana: un dolce frutto tropicale in giardino

Il frutto della feijoa è ricco di grassi polinsaturi, omega 3 e omega 6, arginina (un amminoacido coinvolto nei processi di crescita), di vitamina B9 (sin. acido folico), molta Vitamina C e vitamina K dalle proprietà antiemorragiche. Vuoi imparare a coltivarla? Ecco la guida!

Camomilla: il fiore giallo che coccola il nostro benessere

Metodo di coltivazione biologico, con gli immancabili consigli del nostro agronomo, le proprietà e il racconto di un esempio virtuoso: lo sapevate che  i primi produttori in Italia di Camomilla sono i detenuti di Alessandria? Il sostegno all’agricoltura (ri)parte anche da qui, grazie anche ad aziende che sostengono il marketing etico come Valverbe!

Fico d’India: il succoso gusto esotico tricolore

I suoi frutti colorati e deliziosi dividono e uniscono i gusti degli italiani. Il succoso gusto tricolore è pronto ad accompagnare succhi, dolci e stuzzicanti break.
Ecco la guida per conoscere le proprietà e il metodo di coltivazione biologico

Banana: melting pot al cucchiaio

Guida alla coltivazione biologica e proprietà del frutto più amato dagli sportivi, dolcemente zuccherino, quando è freddo è una vera delizia.

Pomodoro: il nettare rosso che si assaggia in tutte le salse

Vogliamo parlarvi non solo delle proprietà ma anche del metodo di coltivazione biologico e delle migliori consociazioni con l’orto sinergico.

Di pomodoro non ne esiste una sola varietà.

Il pomodoro (Solanum lycopersicum), di cui si coltivano numerose varietà (“Ramato”, “San Marzano”, “Perino”, “Cuore di bue”, “Ciliegino”, “Sardo”, “Costoluto”, ecc.), raggiunge durante l’estate la piena maturazione dei frutti.

Piretro: insetticida efficace e naturale contro le zanzare

Il piretro è un insetticida naturale ottenuto dai fiori Tanacetum cinerariifolium della famiglia delle Asteraceae.

E’ un valido alleato per contrastare le patologie tipiche dell’orto nonché per uso domestico dove risulta efficace contro mosche e zanzare e scarafaggi.

Litche, frutto squisito che apporta benessere e bellezza. Guida alla coltivazione

e principali proprietà terapeutiche del litchi, riconosciute già nella medicina tradizionale cinese per gli effetti benefici sulla circolazione  e la prevenzione dell’aterosclerosi, si devono soprattutto alla vitamina B3, B1, B2, B6, E, K e J e all’abbondanza di potassio oltre al rame, al ferro, al fosforo,allo zinco e al selenio.

Rosa: guida pratica per lotta all’oidio con metodi naturali

La scarsa ventilazione e la temperatura mite favoriscono la virulenza delle malattie crittogamiche delle rose che in questo mese appaiono in tutta la loro maestosa fioritura. Sulla pagina superiore delle foglie a volte si può notare una muffa biancastra, appaiono bollose e accartocciate.

Oltre alle foglie, l’oidio (Sphaerotheca pannosa) può colpire anche i rametti e i giovani germogli che diventano deboli, rachitici, contorti e vengono ricoperti da uno spesso feltro bianchiccio; se l’attacco avviene sui boccioli, non schiudono le corolle. Ecco come effettuare una lotta all’oidio con metodi naturali

Olio di cocco: il brucia-grassi che, in più, nutre le cellule cerebrali

L’acido laurico di cui è ricchissimo il cocco (presente anche nel latte materno) è formidabile nella difesa dai virus influenzali, herpetici, del morbillo, dai batteri gram-negativi e dai protozoi (American Society for Nutrition); altrettanto buone quantità di acido caprilico contribuiscono a contrastare la presenza della Candida Albicans. Ecco come coltivarlo.

Borragine: tutte le proprietà della gustosa pianta officinale

Sin dall’antichità la borragine viene tradizionalmente impiegata come antipiretico, emolliente, diuretico, per i disturbi premestruali, mestruali, della menopausa e per calmare la tosse.

La borragine ha foglie ovali a margine dentato-ondulato, dotate di un lungo picciolo, a maturità presentano una ruvida peluria; questi peli quando vengono sfiorati, espellono una sostanza irritante che causa bruciore e prurito.

Mirtilli: golosi anti-age

Il Mirtillo, ericacea arbustiva non più alta di 50 cm, produce succose piccole bacche blu, nere o rosse aromatiche dal potere curativo incontrastato per rallentare i processi di invecchiamento.Il succo di mirtillo nero, indicato per la miopia e per potenziare l’adattamento visivo notturno, contiene acidi organici (antocianine, pectine, tannini, mirtillina principio attivo di numerosi farmaci per problemi vascolari), vitamine (A, B, C, K).

Gli antocianosidi, che danno al mirtillo la sua colorazione blu-viola proteggono il microcircolo capillare, aiutano nella fragilità e permeabilità capillare dell’occhio.

Nigella sativa: guida alla coltivazione della pianta. L’olio fu il segreto di Cleopatra per mantenere la pelle giovane

La Nigella sativa (sin. cumino nero, sesamo nero, coriandolo romano), ranuncolacea erbacea perenne dalle strane foglie ramificate e lineari e dai leggiadri e appariscenti fiori con 5-10 petali lilla, azzurro, bianco o blu, che continuano a sbocciare dalla primavera e per tutta l’estate, è una delle piante ideali con le quali creare meravigliose consociazioni insieme alle rose bianche, rosa e rosse.

Orchidea: guida alla coltivazione. Ad ogni specie un’attenzione particolare

Le Orchidacee, superbe erbacee perenni diffuse in tutto il mondo, sono specie in via di estinzione e protette a livello internazionale negli areali dove crescono spontanee; ma si possono acquistare nei vivai.

Sono spesso autotrofe, grazie alle radici aeree che, al pari delle foglie, compiono la fotosintesi clorofilliana e si avviluppano nei tronchi degli alberi.

Le specie che, invece, crescono su un substrato terroso possono essere coltivate all’aperto nelle zone caldo-umide. Tutte prosperano bene con temperature superiori ai 20 °C.

Cappero: guida per la coltivazione (anche in balcone)

Il cappero (Capparis spinosa) è un’antica specie officinale eliofila e xerofita, diffusa in tutto il bacino del Mediterraneo. Ogni cespuglio può arrivare a produrre fino a 3.000 capperi (9 kg all’anno di boccioli fiorali) l’anno

Pompelmo: il miglior antibiotico

Il pompelmo (Citrus paradisi), rutacea sempreverde originaria delle Bahamas e introdotta in Europa attraverso l’India orientale per la Via della seta, si coltiva ormai in tutte le aree del mondo caratterizzate da inverni non troppo rigidi Ecco come coltivarlo e le proprietà.

Infuso di Malva: agisce come un balsamo per le irritazioni tipiche dell’inverno

La Malva sylvestris, malvacea spontanea delle zone temperate subtropicali incolte e nei prati della zona mediterranea, può anche essere coltivata come pianta officinale in terreni ricchi di sostanza organica (4 q di letame/100 mq di superficie), ben drenati, porosi e ben esposti al sole. Ecco come coltivarla e le proprietà