Miraggio OGM: nuove autorizzazioni della Commissione Ue per le importazioni

La Commissione europea ha adottato cinque autorizzazioni per nuovi organismi geneticamente modificati sia per uso alimentare che per mangimi.

Di cosa si tratta? Due nuove varietà di cotone e tre di mais, nonché il rinnovo della licenza per il mais (noto con la sigla Mon810), unica pianta transgenica autorizzata per la coltivazione nell’Unione Europea.

La decisione riguarda esclusivamente le importazioni, non le coltivazioni.

Food Made in Italy: Usa principale mercato di sbocco. Contrasto al fenomeno dell’Italian sounding

L’accordo siglato l’8 maggio 2017 da ICE con “Walmart”, la più grande catena operante nel canale della grande distribuzione organizzata negli Stati Uniti, rappresenta l’ultimo tassello di una strategia volta a valorizzare il Made in Italy che ha portato negli USA un ritorno pari a 15 volte l’investimento effettuato dal nostro Paese.Ma quali sono le regole da conoscere per esportare in Usa? Come si attrae l’attenzione dell’importatore?

Vino: trend positivo nel 2016. Il bio conquista il primato(+25,7%)

Secondo i risultati emersi dall’indagine sul mercato del vino nella grande distribuzione a cura dell’Istituto di ricerca Iri si evince una crescita importante delle vendite di vino a denominazione d’origine e degli spumanti. Il biologico rimane in trend più positivo con una crescita del +25,7% in volume, e 2 milioni e mezzo di litri venduti. In calo, invece, le vendite di vini nel brik…

Vino: stanziamento di 25 milioni per l’export in Usa e Cina

Pochi giorni fa, il Governo italiano ha messo a disposizione 25 milioni di euro per incrementare l’export del vino negli Stati Uniti. In particolare,  20 milioni finalizzati alla conquista del Midwest e 5 milioni per l’incremento del mercato cinese. Partiamo da un principio: ogni tre bottiglie di vino aperte in Usa, una è italiana, mentre per la Francia…

Filiere del made in Italy di eccellenza in ginocchio. La speculazione e l’indifferenza delle istituzioni governative italiane e UE

La Coldiretti nel Dossier Coldiretti su “La #guerradelgrano” denuncia come le quotazioni attuali dei prodotti agricoli siano molto inferiori ai costi di produzione, con grossi rischi occupazionali degli agricoltori a corto di liquidità, con grosse difficoltà di accesso al credito appesantite dai ritardi nei pagamenti Pac. Per di più a causa della deregualtion degli incentivi europei la produzione nazionale non copre più il fabbisogno dell’industria molitoria e dei produttori di pasta con un deficit del 40 per cento

L’inghilterra primo importatore di spumante italiano

Secondo Coldiretti la Gran Bretagna nel primo trimestre 2016 ha importato il 38% dello spumante italiano qualificandosi come il quarto sbocco estero anche dei prodotti lattiero caseari, ortofrutta, vino, nonché spumanti Made in Italy; mentre il fatturato dei prodotti agroalimentari importati dalla Gran Bretagna raggiunge a malapena i 701,9 milioni di euro. Dott.ssa Agr. Brigida…